• Parrocchia S.Agata

    Benvenuto nel nostro sito!

    Chi siamo

  • Consulta le nostre rubriche

    La nostra comunità web!

    Contatti

  • Ecco gli orari

    Festa dei Santi e commemorazione dei defunti 2018

    Read more

  • particolare del campanile del XIII° sec.

    Vuoi conoscere la storia della tua Chiesa?

    Read more

  • un anno pieno di iniziative e novità

    1669 - 2019

    350° anniversario del Crocifisso
Chi siamo...in breve

Al servizio del dono di Cristo: chiamati a donare ciò che abbiamo ricevuto!

Il nostri sito si è rinnovato nella grafica e snellito nei contenuti, in particolare abbiamo spostato il nostro archivio fotografico sul nostro profilo di Google Plus. Le nostre rubriche di storia, riflessione ed in generale tutta la struttura è stata resa più moderna, semplice e fruibile. Buona navigazione 3.0!

01 - Chi siamo

02 - Orari

  • L'Adorazione Eucaristica

    ogni giovedì pomeriggio prima della S.Messa
  • La Via Crucis

    ogni venerdì pomeriggio
  • La preghiera a Maria SS.ma

    ogni giorno il S. Rosario prima della S. Messa rinnova la fedeltà a Maria Immacolata
  • La S. Messa

    ogni giorno!!!
  • I Santi nella storia

    alcuni esempi proposti dalla nostra redazione
Rlessione sul Vangelo del giorno di don Luigi M. Epicoco

“Ma a chi paragonerò questa generazione? È simile ai bambini seduti nelle piazze che gridano ai loro compagni”. Il paragone con cui si apre il vangelo di oggi è immensamente suggestivo. Gesù usa l’immagine dei bambini che vincendo ogni ritrosia non sanno più che inventarsi per far alzare i loro amici a fare qualcosa insieme. Infatti tutti sappiamo quanto sia incontenibile la voglia dei bambini di giocare, e pur di farlo sono disposti anche a rinunciare ai giochi preferiti pur di fare qualcosa, pur di giocare. Ma delle volte sperimentano la grande frustrazione di trovarsi vicino ad amici che non si riescono a coinvolgere in nulla. Né con la gioia, né con il dolore. Gesù dice che potenzialmente siamo noi questi compagni che non si lasciano agganciare in nulla: né nelle cose belle, né in quelle brutte. E in questa apatia, e indifferenza è difficile far nascere l’attesa di qualcosa di grande. In fin dei conti il Messia è l’Atteso delle genti. Ma che senso può avere un Atteso se non è atteso da nessuno? E come è possibile vivere senza attese? È possibile quando siamo completamente ripiegati su noi stessi, e pur di non cambiare questa posizione di ripiego parliamo male di tutto e del contrario di tutto: “Difatti è venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e dicono: "Ha un demonio!" È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: "Ecco un mangione e un beone, un amico dei pubblicani e dei peccatori!"”. Sarebbe interessante a questo avere il coraggio di analizzare le nostre lamentele e il nostro parlar male. E se esso non fosse nient’altro che la testimonianza che pur di non metterci in gioco noi ci diciamo che non va bene tutto quello che abbiamo davanti? Non è forse vero che chi si lamenta sempre o chi giudica sempre ha innanzitutto un problema irrisolto dentro di sé che lo spinge a dire e fare cosi? Prepararsi alla venuta di Cristo significa lasciare le lamentele e riscoprire le nostre attese. È smettere di parlare male e mettersi a cercare un Bene nonostante tutto. (Mt 11,16-19) #dalvangelodioggi

Sezioni

Le nostre Rubriche

  • Cronicon

    la nostra storia
    Accedi alla sezione
  • SS. Crocifisso
    del 1669

    di fra Vincenzo
    Accedi alla sezione
  • Immacolata
    del 1854

    Accedi alla sezione
  • Ferentino
    negli Ernici

    Accedi alla sezione
  • Liturgia

    Accedi alla sezione
  • Riflessioni
    e catechesi

    Acedi alla sezione
  • Omelie

    Accedi alla sezione
  • Le parole del
    Santo Padre

    Accedi alla sezione
  • Memorie di
    don Paolo Cappelloni

    Accedi alla sezione
  • Preghiere

    Accedi alla sezione
  • Archivio foto

    Accedi alla sezione
News

Resta aggiornato sulle attività parrocchiali consultando il nostro Blog, seguici!!

Festa dell'Immacolata 2018

Gesù è più forte della camorra: don Aniello racconta il suo libro

Avvisi
Gli appuntamenti per la settimana
  • Lunedì

    17 dicembre 2018
    secondo giorno della Novena di Natale - alle 21 prove di canto
  • Martedì

    18 dicembre 2018
    terzo giorno della Novena di Natale
  • Mercoledì

    19 dicembre 2018
    quarto giorno della Novena di Natale;

    alle 18 Parola da mangiare

  • Giovedì

    20 dicembre 2018

    alle 16.30 Adorazione Eucaristica e quinto giorno della Novena di Natale; alle 20.30 prove di canto

  • Venerdì

    21 dicembre 2018
    sesto giorno della Novena di Natale
  • Sabato

    22 dicembre 2018

    settimo giorno della Novena di Natale

  • Domenica

    23 dicembre 2018

    ottavo giorno della Novena di Natale e quarta Domenica d'Avvento