Gwladys e Gwynllyw

Nel VI secolo il baldo Gwynllyw (poi latinizzato in Gundleus), re del Galles, rapì la bella Gwladys, di cui si era invaghito.Gwladys era una delle figlie diBrychan di Brecknock, e non sappiamo perché il padre non volesse concederla in sposa a Gwynllyw. Infondo, quest’ultimo aveva intenzioni serie, tant’è che sposò effettivamente la rapita. E pare ancheche costei si sia fatta rapire volentieri dal re del Galles. Infatti, gli diede molti figli, il primo dei quali era Cadoc, poi divenuto santo e finito martire. Il piccolo Cadoc era stato battezzato da s. Tathan, al quale i genitori lo avevano affidato perché lo educasse. Cadoc crebbe e si fecemonaco, diventando un abate famoso e fondatore di monasteri. Cadoc convinse i genitori ad abbandonare ilmondo per vivere una vita intensamente religiosa. I due si ritirarono a fare penitenza in un posto cheoggi si chiama StowHill ed è a Newport nel Monmouthshire.Ma il terribile figlio pretese che si separassero (anche se alloggiavano a poca distanza l’uno dall’altra). Così, Gwladys se ne andò a fare l’eremita a Pencarnau, nel Bassaleg. Gwynllyw fece lo stesso, pur rimanendo dov’era. Oggi sono non pochi i luoghi e le chiese che portano il nome di questi due santi gallesi.
© Il Giornale - www.rinocammilleri.com

Stampa Email