• Non stanchiamoci di dire no alla guerra, no alla violenza, sì al dialogo, sì alla #pace; in particolare per il martoriato popolo ucraino. Ieri abbiamo ricordato la tragedia dell’Holodomor.

  • Per noi Cristo si è fatto obbediente fino alla morte e a una morte di croce. Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome.

    SS.Crocifisso di fra Vincenzo da Bassiano

  • 13 settembre 2022 : inaugurazione della nuova piazza dedicata a San Luigi Guanella

  • La guerra è una pazzia!

    Preghiamo per la Pace.

    Dona Signore la Pace ai nostri cuori!

  • particolare del campanile del XIII° sec.

    La Parrocchia di S.Agata e la comunità guanelliana di Ferentino

    vi danno il Benvenuto nel nostro portale!

  • particolare della navata centrale

    Vuoi conoscere la storia della tua Chiesa?

  • Consulta le nostre rubriche

    La nostra comunità web!

  • dedicata alla Madonna dei Sette Dolori

    Cappella sotterranea

    Uno dei primi oratori cristiani della Città e primo luogo di sepoltura del Martire Ambrogio, patrono di Ferentino e della Diocesi
Chi siamo...in breve

Al servizio del dono di Cristo: chiamati a donare ciò che abbiamo ricevuto!

Il nostro sito è un portale di contenuti, in particolare troverete molti articoli sulla nostra storia locale, foto d'archivio che raccontano la vita della nostra comunità, le rubriche di storia, riflessione, cultura religiosa e le news per rimanere aggiornati sulla vita della parrocchia. Buona navigazione!

L'editoriale mensile

h3 bg

Di seguito il link dove trovare i libri editi dalla nostra parrocchia negli ultimi decenni: Libri editi dalla Parrocchia

 

Riflessione sul Vangelo del giorno

Le parole che Gesù usa nel Vangelo di oggi sono parole facilmente fraintendibili. Eppure Gesù le pronuncia non per fomentare un fondamentalismo religioso, ma bensì una passione per la vita che molto spesso è sconosciuta agli infelici. Infatti dire “Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!”, non è un riferimento a un fuoco di guerra, o di distruzione, ma a quel fuoco che i discepoli di Emmaus sentono bruciare dentro il loro cuore quando parlano proprio con Gesù Risorto: “non ci ardeva il cuore nel petto quando conversava con noi?”, si domandavano dopo averlo riconosciuto. Un insegnante che ha il fuoco dentro parla con parole che accendono fuoco. Un genitore che ha passione per ciò che vive, accende passione nei figli. Un cristiano che brucia di vita, trasmette vita piena agli altri. È questo il fuoco di cui parla Gesù. Ma poi continua: “Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione. D'ora innanzi in una casa di cinque persone si divideranno tre contro due e due contro tre; padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera”. La divisione di cui Gesù sta parlando è la tensione che si viene a creare quando ognuno è se stesso. Infatti solo tra persone vive si creano crisi, ma la crisi di cui Egli parla genera vita, il conflitto invece ne è una degenerazione. Non dobbiamo quindi avere paura delle tensioni che si creano anche nei legami più intimi, dobbiamo però domandarci se essi sono generativi o distruttivi, se cioè ci aiutano a diventare più noi stessi o per amore di una pace falsa vi rinunciamo. Non è forse per questo che un figlio si scontra con il proprio padre? Non è forse per questo che una nuora si scontra con la propria suocera? È la crisi di chi vuole essere se stesso e non l’incarnazione dell’aspettative degli altri.

di don Luigi Maria Epicoco

Sezioni

Le nostre Rubriche

News

Resta aggiornato sulle attività parrocchiali consultando il nostro Blog, seguici!!

Primo incontro sinodale Vicariale

Spostato al 29 novembre 2022 stessa ora
Avvisi
SETTIMANA SANTA
  • Lunedì

    21 novembre 2022

    alle 18.15 incontro con i catechisti

  • Martedì

    22 novembre 2022

    Festa liturgica di S.Cecilia patrona dei musicisti. Sezione canto liturgico

    alle 20.30 primo incontro sinodale vicariale. Consulta la locandina

     

  • Mercoledì

    23 novembre 2022
  • Giovedì

    24 novembre 2022

    alle 16.30 Adorazione Eucaristica

  • Venerdì

    25 novembre 2022

    alle 20.30 prove di canto

  • Sabato

    26 novembre 2022

    - ore 15.30:  catechistismo ed Oratorio
    - ore 17.30: Santa Messa prefestiva

  • Domenica

    27 novembre 2022

    A te, Signore, innalzo l’anima mia,
    mio Dio, in te confido: che io non resti deluso!
    Non trionfino su di me i miei nemici!
    Chiunque in te spera non resti deluso. (Sal 24, 1-3)

    I DOMENICA DI AVVENTO – ANNO A


    Beata Vergine della Medaglia Miracolosa

    La Beata Vergine Maria della Medaglia Miracolosa dal 1894 si festeggia, al termine d'una novena, il 27 novembre alle ore 17, ovvero, come recita la supplica «proprio nel giorno ed ora benedetta, da te prescelta per la manifestazione della tua Medaglia». La novena perpetua di norma si tiene ogni sabato, o almeno al 27 di ogni mese, con la recita integrale del rosario: tre corone, almeno fino all'introduzione dei misteri luminosi, voluti da Giovanni Paolo II nel 2002, poiché i 15 misteri gaudiosi, dolorosi e gloriosi corrisponderebbero ai 15 anelli che la Madonna portava durante l'apparizione a suor Labouré.


Parrocchia Sant'Agata V. e M. - Opera don Luigi Guanella - Via Casilina Sud, 4 - 03013 Ferentino (FR) - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.